Maurizio Aliffi

Improvvisazione e teoria dei giochi

 

Si avvicina alla chitarra da autodidatta, suonando poi in varie formazioni nell’ambito della corrente giovanile degli anni Settanta. Si interessa al jazz e frequenta i corsi di chitarra e armonia di Filippo Daccò, dapprima a Parma e in seguito a Milano. In Conservatorio frequenta il corso di Composizione, diplomandosi nel 1993, quindi nel 1994 in Musica Corale e Direzione di Coro. Intanto consegue la laurea in Scienze Politiche con una tesi in Sociologia della Musica. Parallelamente agli studi più accademici continua la sua attività di chitarrista in formazioni jazzistiche. Oltre a varie collaborazioni in diversi ensemble, pubblica con Francesco D’Auria tre cd di composizioni originali in quintetto e in sestetto e con il vibrafonista Marco Bianchi un cd di composizioni originali in duo. Partecipa a numerosi festival e scrive ed esegue le musiche di vari allestimenti teatrali. Partecipa al progetto internazionale di improvvisazione ‘Fete Foreign’ del contrabbassista Barre Phillips. Parallelamente svolge attività di insegnante di armonia e di chitarra jazz. Collabora con numerose compagnie teatrali per le musiche di scena, tra cui ‘Teatro Invito’ per ‘In capo al mondo’ e ‘Cà luogo d’arte’ per ‘Un Canto di Natale’.